Ozono

Ozono

L’ozono è una molecola costituita da tre atomi di ossigeno di formula chimica O3. Si presenta come un gas instabile azzurrognolo, molto reattivo e velenoso, dal caratteristico odore pungente. L’ozono è un forte agente ossidante, capace di reagire con sostanze organiche dotate di doppio legame (insature) e questa sua caratteristica è stata prontamente utilizzata in molti processi di trattamento acqua ed aria. Il suo effetto battericida, fungicida e inattivante dei virus è noto da lungo tempo (Sonntag, 1890). L’ozono viene generalmente prodotto a partire da una corrente gassosa ricca di ossigeno, alla quale viene apportata energia elettrica, elettrochimica o fotochimica. È un energico ossidante (Le reazioni di ossidazione possono produrre radicali liberi, responsabili dell’avvio di una reazione a catena che danneggia le cellule) e per gli esseri viventi è un gas altamente velenoso.

L’ozono viene usato, oltre che in talune reazioni chimiche, soprattutto per la sua capacità di sterilizzazione dell’aria,dell’acqua e delle superfici in genere, nella disinfezione conservativa di derrate alimentari, nella sanificazione e deodorazione ambientale e in molte altre applicazioni non tutte elencabili. L’ ozono si produce principalmente in tre diversi modi: sottoponendo l’ossigeno a scariche elettriche (1), a radiazioni ultraviolette (2), ed anche ad alcuni processi chimici (3). Allo stato di formazione l’ozono si presenta di colore violetto, dimostra sempre una notevole instabilità e tende a decomporsi velocemente con l’aumento della temperatura. Per le ragioni sopra esposte, l’ozono deve sempre essere prodotto sul luogo di utilizzo, non potendo essere conservato allo stato gassoso se non per brevissimi periodi.

USO INDUSTRIALE
Tra gli usi industriali dell’ozono si annoverano i seguenti:
• disinfezione dell’acqua negli acquedotti;
• disinfezione dell’acqua delle piscine;
• disinfezione dell’acqua destinata all’imbottigliamento;
• disinfezione di superfici destinate al contatto con gli alimenti;
• disinfezione dell’aria da spore di muffe e lieviti;
• disinfezione di frutta e verdura da spore di muffe e lieviti;
• ossidazione di inquinanti chimici dell’acqua (ferro, arsenico, acido solfidrico, nitriti e complessi organici);
• ausilio alla flocculazione di fanghi attivi nella depurazione delle acque;
• pulizia e sbiancamento dei tessuti;
• abrasione superficiale di materie plastiche e altri materiali per consentire l’adesione di altre sostanze o per aumentarne la biocompatibilità;
• disinfestazione delle derrate alimentari e del legno.

Solo 10 minuti dopo che il generatore d’ozono viene spento, TUTTO L’OZONO (altamente instabile) che si trova nella zona di trattamento si riconverte in PURO OSSIGENO. Non ci sono residui da smaltire ed il trattamento può essere pilotato propriamente ogni qualvolta lo si vuole.
L’ozono è un gas e penetra ovunque, ragion per cui il trattamento si può dire a copertura globale. Una delle cose più importanti e da non sottovalutare, è il risparmio, infatti un generatore d’ozono, non necessita di ricambi e filtri e nemmeno dell’aggiunta di prodotti chimici. La lampada utilizzata per la scarica a corona, ha una vita media di 21.000 ore, è sufficiente collegarlo alla presa di corrente e accenderlo.
PS: noi utilizziamo la parola DISTRUZIONE solo per spiegare in parole povere i risultati ottenibili con l’utilizzo dell’ozono, infatti la legge della fisica dice che: “nulla si distrugge, ma tutto si modifica”.
IMPORTANTE!!
Tutti gli sterilizzanti o disinfettanti di origine chimica devono essere acquistati e immagazzinati. Adottare un sistema con generatore d’ozono vuol dire prodursi in proprio quella materia prima a costo zero, e non essere più vincolati a listini.
E’ certamente la strategia economica più remunerativa ed anche ECOLOGICA AL 100%.
N.B. Si raccomanda di non respirare direttamente o in prossimità dei tubi di fuoriuscita dell’ozono, la concentrazione in quei punti è estremamente elevata e dannosa per la vostra salute.